Ultima modifica: 27 settembre 2017

L.R.30/98-Interventi di sostegno alla famiglia – Fondi anno 2016

Sono aperti i termini per presentare domanda di ammissione ai contributi di cui alla Legge Regionale n. 30/1998, per interventi a favore della famiglia – Fondi annualità 2016.

Possono presentare richiesta di contributo i cittadini residenti in uno dei comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 21 (Acquaviva Picena, Carassai, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Montefiore dell’Aso, Monteprandone, Ripatransone e San Benedetto del Tronto), che abbiano acquisito la residenza prima del 01/01/2016, con reddito ISEE vigente non superiore a:

  • € 10.000,00 per donne sole in stato di gravidanza o con figli, in presenza di situazioni di disagio economico e sociale;
  • € 13.000,00 per famiglie con numero di figli pari o superiore a tre;
  • €  7.000,00 per le famiglie in situazione di disagio economico e sociale.

Hanno priorità sugli altri richiedenti il beneficio le donne sole e in stato di gravidanza o con figli che non superino il tetto di reddito ISEE di €. 10.000,00 e le famiglie con numero di figli pari o superiore a tre che non superino il tetto di reddito ISEE di € 13.000,00;

Ogni comune dell’Ambito Territoriale Sociale 21 provvederà a stilare la graduatoria relativa ai propri residenti. La stessa, ordinata sulla base delle priorità sopraelencate, sarà redatta in ordine progressivo di reddito ISEE. Il contributo minimo per singolo beneficiario è pari €. 250,00 e sarà erogato secondo l’ordine progressivo di graduatoria, fino ad esaurimento del fondo a disposizione di ogni comune.

Il contributo non è cumulabile con i seguenti contributi erogati con le stesse finalità:
– contributo al nucleo familiare con 3 figli minori di cui all’art. 65 della L.n.448/98;
– assegno di maternità di cui all’art.66 della L. n.448/98 e all’art.74 del D.Lgs. n.151/2001;
– sussidio economico per il Sostegno all’inclusione Attiva (SIA).
La domanda  va presentata presso il proprio comune di residenza entro il 27/10/2017: direttamente c/o l’Ufficio Protocollo del comune di residenza, o con raccomandata a/r (farà fede il timbro postale), o via PEC agli indirizzi dei comuni di residenza (esclusivamente da un indirizzo PEC e firmata digitalmente) entro e non oltre il termine di scadenza sopra indicato a pena di esclusione.
Bando e modello di domanda sono reperibili sul sito www.comunesbt.it/ambitosociale21, sui siti dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n.21 o presso gli ufficio comunali preposti (URP e/o Ufficio Protocollo, Servizi Sociali).
Per ulteriori dettagli e informazioni consultare i siti o rivolgersi agli uffici preposti.

 

 

 

Allegati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi